Servizi LIS

L’Associazione offre servizi di interpretariato LIS (Lingua dei Segni)/Italiano e di consulenza sulla sordità, su progetti di inclusione sociale per la sordità, sulla formazione sui temi della Lingua dei Segni e sulla Sociologia della sordità.

L’INTERPRETE DELLA LINGUA DEI SEGNI

L’interprete professionale di Lingua dei Segni è colui che effettua servizi di interpretazione da e in Italiano/Lingua dei Segni. È sua competenza la traduzione e l’interpretazione in simultanea e/o viceversa in consecutiva dalla LIS all’italiano e viceversa.
L’interprete di lingua dei segni, nella misura in cui si pone da interfaccia tra la comunità sorda e quella udente, riveste un ruolo delicato in quanto, attraverso la propria professionalità e la propria competenza linguistica e culturale delle due lingue di lavoro permette alle due comunità di incontrarsi in modo paritario (per approfondimenti www.anios.it).

L’interprete opera in diversi settori e situazioni, quali ad esempio:

  • servizi di trattativa: incontri privati con medico, avvocato, notaio, ecc.
  • servizi di conferenza: convegni, congressi, seminari, workshop, ecc.
  • interpretariato scolastico: licei, università, ecc.
  • tempo libero: spettacoli, teatro, ecc.
  • eventi sportivi: gare, concorsi, ecc.
 Per richiedere un preventivo, scrivere a servizi.lis@deafety.org oppure compilare il modulo di richiesta presente su questa pagina.

N.B.: Per garantire un servizio il più puntuale e professionale possibile, chiediamo di inviarci la richiesta di preventivo o di prenotazione del servizio con un preavviso sufficiente che ci consenta di rispondere al meglio alla vostra richiesta (per la trattativa almeno 48 ore prima, per seminari, conferenze, eventi almeno 15 giorni). 

RIFERIMENTI NORMATIVI SULL’INTERPRETE DI LINGUA DEI SEGNI

Art. 8, punto e) della Convenzione delle nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità:
Dichiarazione UE sulle Lingue dei Segni:
Disposizioni UE:
Art. 12 Legge quadro n°. 104 del 1992:
Art. 13, comma 1, lettera d, Legge quadro n°. 104 del 1992: